Ingresso libero per il Museo dei Mappamondi e dell’Esperanto

Museo dei Mappamondi e dell’Esperanto

I vantaggi del Vienna PASS:

Ingresso libero per il Museo dei Mappamondi e dell’Esperanto
Prezzo intero: adulti: € 5,00; bambini: gratuito

Museo dei Mappamondi

Il Museo dei Mappamondi della Biblioteca Nazionale Austriaca è l’unico museo del genere al mondo. Ha sede nel Palais Mollard, un edificio tutelato dalla sovrintendenza ai monumenti, ed espone pregiate sfere terrestri e celesti dal Cinquecento fino ad oggi, ma anche globi della Luna e di diversi altri pianeti, nonché strumenti come planetari e lunari, di cui fanno parte anche globi.

Highlight:

I pezzi più preziosi sono i globi terrestri e celesti del celebre cartografo Gerard Mercator, che risalgono agli anni 1541 e 1551, nonché il globo più antico in Austria, il mappamondo di Rainer Gemma Frisio, un pezzo unico, che risale al 1536.

Lo sapevi che...

- ...oltre ai globi “normali” si realizzavano anche globi per scopi specifici, tra cui globi pieghevoli, globi gonfiabili e globi da telaio.

- ...esistono anche orologi a globo e globi da taschino?

Da vedere:

Il cosiddetto Gabinetto Dorato con le sue grandi pitture murali risalenti al periodo a cavallo tra Seicento e Setteceno. Non si sa di preciso chi siano gli autori di queste scene mitologiche ispirate alle tele di Paolo Veronese, ma una cosa è certa: in questa luccicante sala si possono ammirare alcuni interessanti strumenti, tra cui sfere armillari e planetari.

Particolarmente apprezzato è il globo virtuale, che permette di far girare ed ingrandire su un touch screen un modello 3D digitale del globo terrestre di Gerard Mercator. È anche possibile affiancare la superficie colorata a mano dell’originale agli attuali dati geografici, per confrontare così, in modo facilmente comprensibile, le conoscenze del Cinquecento con i dati reali.

Museo dell’Esperanto

Il Museo dell’Esperanto della Biblioteca Nazionale Austriaca è uno dei maggiori centri del genere al mondo: non ospita solo diversi oggetti e media legati alla lingua pianificata di maggior successo al mondo, l’esperanto, ma anche pezzi che rimandano a numerose altre lingue artificiali come ad esempio la nota lingua klingon della serie televisiva cult “Star Trek”.

Highlight:

Molto apprezzata è la macchina per videogiochi, che permette di apprendere la basi grammaticali dell’esperanto giocando con il leggendario videogioco Pac-Man. Grazie ad un videocorso della BBC ci si può anche fare un’idea di come suoni l’esperanto parlato. 

Lo sapevi che...

- ...nazionalsocialisti e comunisti avevano vietato l’uso dell’esperanto? Ciònonostante milioni di persone padroneggiano ancora oggi questa lingua. 

- ...delle lingue pianificate si occupavano anche personaggi celebri come Francis Bacon, René Descartes o Gottfried Leibnitz?

Da vedere:

Alle postazioni interattive i visitatori possono approfondire non solo l’esperanto ma anche tutta una serie di altre lingue pianificate. E se hai sempre voluto sapere come suona il famoso monologo di Amleto “Essere o non essere” in klingon, al Museo dell’Esperanto finalmente lo saprai...

Come ci si arriva:

    Metrò: U3 Herrengasse
    Tram: 1, 2, 71, D Burgring
    Autobus: 1A, 2A Herrengasse oder Michaelerplatz
    HOP ON HOP OFF: linea rossa: Museum of Art History /Heldenplatz

Vai all'elenco di tutte le attrazioni

Da ottobre a maggio
Lunedi Chiuso
Martedì 10.00 - 18.00
Mercoledì 10.00 - 18.00
Giovedi 10.00 - 21.00
Venerdì 10.00 - 18.00
Sabato 10.00 - 18.00
Domenica 10.00 - 18.00
Da giugno a settembre
Lunedi 10.00 - 18.00
Martedì 10.00 - 18.00
Mercoledì 10.00 - 18.00
Giovedi 10.00 - 21.00
Venerdì 10.00 - 18.00
Sabato 10.00 - 18.00
Domenica 10.00 - 18.00

Chiuso: 24 e 31 dicembre

Loading Map - Please wait...

Address:

Palais Mollard, Herrengasse 9, 1010 Wien

Telephone:

+43 1 534 10 710